Procacci Giovanni

G. Procacci e lapide commemorativa collocata nel Liceo Forteguerri di Pistoia

 

Giovanni Procacci (Pistoia 1836-1887), laureato in Legge a Siena, fu docente di Lettere e Filosofia presso il Liceo Forteguerri, autore della tradizione toscana, amico di Giosuè Carducci e di Renato Fucini di cui pubblicò (con sua prefazione) “Le veglie di Neri”, biografo di vari pistoiesi illustri, epigrafista, memorialista, autore di studi sulla scuola pistoiese (“Le scuole comunali a Pistoia dal 1867 al 1873”) e di saggi sulle rime di Luisa Grace Bartolini. Scrisse versi riuniti nel volume “Vecchiumi” (1879) e una raccolta di “Novelle toscane” (1886), dove si scopre il suo gusto per il bozzetto paesano colto con umorismo bizzarro e spesso amaro. Nel 1877 esce il suo studio su “Niccolò Forteguerri e la satira toscana dei suoi tempi”.

Il fondo contiene epigrafi, scritti d'occasione, minute di discorsi e l'epistolario di Giovanni.
- Epigrafi, scritti d'occasione, minute di discorsi: minute di epgrafi (27 cc. sciolte) ; discorsi, onoranze funebri, appunti (tot. 60 cc., 1862-1868).
- Lettere di Giovanni Procacci (1, s.d.) ; Lettere a Giovanni Procacci (125, 1856-1886). Tra i corrispondenti si segnalano Giosuè Carducci, Louisa Grace Bartolini e Renato Fucini.
- Appendice: Orazione funebre di Giovanni Procacci (2 cc., 1887) ; 2 lettere di Barbara Cellesi (1820-1822) ; Riproduzione litrografica di una lettera di Atto Vannucci a Didaco Macciò (1843).

 

Per approfondire:
Inventario dattiloscritto a cura di Piera Iacomelli e Maria Solleciti, 1970
"Giovanni Procacci professore e avvocato: con un sonetto inedito al Carducci" di Fabio Flego, Pistoia, Brigata del Leoncino, 2013
"La vita e gli scritti di Giovanni Procacci: tesi di laurea" di Fanny Dini, 1921
"Per Giovanni Procacci: XVIII maggio MDCCCLXXXVIII, Pistoia : Cino degli Eredi Bracali, 1888
"Prof. Avv. Giovanni Procacci: necrologio", Pistoia, Tip. Cino dei Fratelli Bracali, 1887
"Novelle toscane" di Giovanni Procacci, Pistoia, Bracali, 1886
"Vecchiumi: piccolo canzoniere" di Giovanni Procacci, Pistoia, Fratelli Bracali, 1879
"Niccolò Forteguerri e la satira toscana dei suoi tempi" di Giovanni Procacci, Pistoia, Tipografia Cino dei Fratelli Bracali, 1877



 

Giosuè Carducci e incipit di una sua lettera a G. Procacci dell’11 maggio 1860G. Procacci e "Discorso su Atto Vannucci", 1884G. Procacci e "Novelle toscane", 1886