Lo statuto di Castellina del 1406

 

Presentazione del libro "Lo statuto di Castellina del 1406. Le norme giuridiche di un comune rurale della podesteria di Serravalle" edizione e commento di Antonio Lo Conte e Elena Vannucchi, Settegiorni Editore, 2014

Giovedì 14 maggio 2015 - ore 17, Sala Gatteschi

Interviene: Simona Querci e Renzo Zagnoni

Saranno presenti i curatori

Il volume propone lo statuto, risalente al 1406, del borgo di Castellina, situato in una zona di confine tra la media valle dell'Arno e la Valdinievole. Si tratta di un documento caratterizzato dalla struttura semplice e schematica a libro unico, tipica degli statuti della maggior parte dei comuni rurali minori del dominio fiorentino. Un documento breve, proposto nella versione originale in latino e in traduzione italiana, che delinea il ritratto di una comunità fiera delle proprie specificità e delle proprie regole e offre uno spaccato interessante di vita dell'epoca, che consente al lettore moderno di ritrovare le radici di usi e costumi ancora vivi e individuare tracce della quotidianità del territorio in cui vive.

Elena Vannucchi, pistoiese, si occupa di storia civile toscana di età medievale, con particolare riferimento alle tematiche riguardanti la città e il territorio di Pistoia,e  in specifico  a quelle di vita religiosa e istituzionale. Titolare di un master in “Conservazione di beni  ecclesiastici culturali”, conseguito presso la Facoltà Alma Mater Studiorum  dell’Università di Bologna, ha ricostruito la storia delle istituzioni religiose cittadine dell’età medievale, con approfondimenti sulle dinamiche confraternali e di vita conventuale e associata del clero.  Come editrice di documenti ha curato l’edizione di pergamene afferenti a enti ecclesiastici pistoiesi e come  studiosa delle istituzioni  civili  ha curato la pubblicazione di numerosi statuti medievali della provincia di Pistoia. Socia di varie istituzioni e società storiche, e autrice di vari saggi, è Presidente di Storici Associati, l’Associazione di cultura e ricerca storica, per la quale organizza convegni annuali su tematiche del territorio e della storia di Pistoia e su argomenti inerenti la storia di genere, con particolare riguardo alle relazioni sociali ed istituzionali delle donne in età medievale e nella prima età moderna.

Antonio Lo Conte, dottore di ricerca in Storia medievale, si occupa di storia del diritto del mondo antico, medievale e dell'età moderna. È autore di vari saggi storici e curatore di edizioni di documenti medievali.

Antonio Lo Conte e Elena Vannucchi hanno curato insieme l’edizione di statuti e altri documenti normativi medievali di vari comuni del territorio pistoiese: Lo statuto di Uzzano del 1389 (2004), Lo statuto di Massa e Cozzile del 1420 (2006), Lo statuto di Uzzano del 1339, Ordini, capitoli, statuti, provisioni et riformagioni del Comune di Cutigliano, 1489-1584 (2008), Ordini statuti et leggi municipali del comune di Massa et Cozzile del 1575 (2009), Statuta et ordinamenta Communis Serravallis, 1417 (2012), Lo statuto di Massa e Cozzile del 1712 (2014). Fatta eccezione per il primo, tutti i volumi sono usciti nella collana "Beni culturali" pubblicata dalla Provincia di Pistoia.

 

Invito  pdf (136kb)