La mobilitazione civile

Articolo de Il popolo pistoiese

 

A sostenere le ragioni della guerra è in prima fila, specialmente nel mondo della scuola, la “Dante Alighieri”. Intanto, per fronteggiare i problemi nati dalla guerra e in vista di un possibile intervento dell’Italia, si prendono i primi provvedimenti di contenimento dei prezzi e di restrizione dei consumi e si ha una mobilitazione della società civile. Ma i giornali satirici locali non risparmiano le ironie.

 

ritorna a Pistoia tra neutralità e intervento

 

Link all'immagine a tutto schermoCome sorse la Dante? Quali i suoi fini?, Firenze, Tipografia Giuntina, 1914

Link all'immagine a tutto schermoPer la Dante e Per la vittoria di Paolo Boselli, Cingoli, Premiata stamperia cav. F. Luchetti, 1924

Link all'immagine a tutto schermoIl sindaco di Pistoia notifica di Arrigo Tesi, in La difesa, 13 febbraio 1915

Link all'immagine a tutto schermoL’agitazione dei “bighelloni”. Conseguenze del “pane unico” in Il Marchesino, 31 marzo 1915

Link all'immagine a tutto schermoMalthusiani cucineconomici, in Il Marchese, Capo d’anno 1915

Link all'immagine a tutto schermoLa costituzione del Comitato di preparazione civile, in Il popolo pistoiese, 24 aprile 1915

 

ritorna a Pistoia tra neutralità e intervento