I Tesori

 

Avicenna. Canones medicinae; De viribus cordis, Venezia, Simone Bevilacqua, 1500
L'opera maggiore del medico e filosofo musulmano (980-1037) conobbe la prima traduzione in latino per mano di Gherardo da Cremona nel secolo XII, diffusissima in Occidente per tutto il Medioevo come lemma capitale della medicina araba.