Hypnerotomachia Poliphili di Francesco Colonna

 

Provenienza: Libreria di Niccolò Puccini.
Considerato, grazie anche alle mirabili xilografie che lo illustrano, il più bel libro della storia della stampa, suscita a oltre cinquecento anni dalla sua pubblicazione un fascino ed un interesse sempre vivi. 
L'attualità dell'opera è confermata dall'edizione critica della stampa Aldina nei "Classici Adelphi" (1998), per la cura di Marco Ariani e Mino Gabriele.                                            
L'esemplare forteguerriano, proveniente dalla libreria di Tommaso Puccini, risulta di particolare pregio per il prefetto stato di conservazione e per la bella legatura in marocchino rosso, fatta eseguire probabilmente dallo stesso Tommaso Puccini.
Provenance: Niccolò Puccini's Library.
Considered the most beautiful book in the history of printing, thanks to its wonderful woodcuts, it arouses an ever-alive fascination and interest more than five hundred years after its publication. 
The relevance of the work is confirmed by the critical edition of the Aldina print in the "Classici Adelphi" (1998), edited by Marco Ariani and Mino Gabriele. 
The forteguerriano example, coming from Tommaso Puccini's library, is of particular value for the prefect state of conservation and for the beautiful red Moroccan binding, probably made by Tommaso Puccini himself.

Provenienza: Libreria di Niccolò Puccini.

Considerato, grazie anche alle mirabili xilografie che lo illustrano, il più bel libro della storia della stampa, suscita a oltre cinquecento anni dalla sua pubblicazione un fascino ed un interesse sempre vivi. 

L'attualità dell'opera è confermata dall'edizione critica della stampa Aldina nei "Classici Adelphi" (1998), per la cura di Marco Ariani e Mino Gabriele.                                            

L'esemplare forteguerriano, proveniente dalla libreria di Tommaso Puccini, risulta di particolare pregio per il prefetto stato di conservazione e per la bella legatura in marocchino rosso, fatta eseguire probabilmente dallo stesso Tommaso Puccini.

 

Provenance: Niccolò Puccini's Library.

Considered the most beautiful book in the history of printing, thanks to its wonderful woodcuts, it arouses an ever-alive fascination and interest more than five hundred years after its publication. 

The relevance of the work is confirmed by the critical edition of the Aldina print in the "Classici Adelphi" (1998), edited by Marco Ariani and Mino Gabriele. 

The forteguerriano example, coming from Tommaso Puccini's library, is of particular value for the prefect state of conservation and for the beautiful red Moroccan binding, probably made by Tommaso Puccini himself.