Franchini Taviani Giovanni Maria

Incunabolo n° 31, Iuvanalis Satirae

 

Giovanni Maria Franchini Taviani (Pistoia 1755-1839), membro di una fra le più illustri famiglie pistoiesi, compì gli studi a Pisa e a Roma ed intraprese poi la carriera ecclesiastica fino al canonicato.


La libreria fu acquisita dalla biblioteca nel 1839 per volontà testamentaria del possessore.
Il fondo è costituito da 2704 volumi. Le opere riguardano soprattutto la letteratura classica e moderna, le arti figurative, la teologia. Numerose sono le edizioni di pregio: otto incunaboli e cinquanta edizioni del XVI secolo.

Per approfondire:
"Catalogo degli incunaboli delle biblioteche pistoiesi" di Silvano Rafanelli, Firenze, Olschki, 1963
"La Biblioteca Forteguerriana di Pistoia" di Quinto Santoli, Pistoia, Niccolai, 1932
"Notizie storiche e statistiche intorno alla Biblioteca Forteguerri di Pistoia" di Leopoldo Paglicci, Pistoia, Flori, 1899
"Biografia pistoiese o notizie della vita e delle opere dei pistoiesi" di Vittorio Capponi, Pistoia, Rossetti, 1878

 

Anacreonte, tradotto dal testo greco in rime toscane, Lucca, 1707L’abecedario pittorico, Napoli, 1733Dell’Istorie Fiorentine di Scipione Ammirato, Firenze, 1600