Donne, ricordi scolpiti nella pietra

Donne ricordi scolpiti nella pietra. Volume secondo

 

Presentazione del libro Donne, ricordi scolpiti nella pietra. Volume secondo (23 maggio 2017) di Cristina Bianchi e Susanna Daniele. Pistoia, Atelier, 2017

Martedì 23 maggio alle ore 17 - Biblioteca Forteguerriana

Interviene Claudio Rosati.

Saranno presenti le autrici.

Il volume, prosecuzione della ricerca storica delle due autrici pistoiesi, presenta alcune figure femminili attraverso le lapidi che le ricordano nelle strade e sugli edifici della città e del territorio: si apre con la morte misteriosa di una ragazza incinta, prosegue con una bizzarra rappresentazione di filatrici su lapidi situate a Piteglio e Prunetta,  ripercorre la triste storia della maestra Italia Donati, e infine la vicenda di Beatrice, la poetessa pastora. Dedica poi alcune parti a donne legate, a titolo diverso, allo spirito del luogo in cui hanno vissuto e infine ricorda alcune figure femminili che hanno lasciato una traccia nella vita politica locale e nazionale o che sono state vittime di guerra.

Cristina Bianchi fa parte dell’Associazione Culturale “GialloPistoia” grazie alla quale ha fatto le più varie esperienze in ambito letterario, tra cui l’organizzazione delle prime cinque edizioni del Festival del Giallo di Pistoia. Ha pubblicato numerosi racconti. Per Edizioni Atelier ha pubblicato i racconti “Bambino per sempre” (Il treno della memoria, 2013), “Sono cose di famiglia (Il tacco spezzato, 2013), “Non lo vedo, non c’è” (Chi sei? Storie di speranze rubate, 2014), Una vecchia storia nella nuova città (“Trame di Palazzo – intrighi e misteri a Pistoia, 2015)

Susanna Daniele, giornalista. Ha esordito con la letteratura gialla partecipando a vari concorsi e pubblicando racconti in numerose antologie. Collabora a riviste letterarie online. Autrice di due testi teatrali :“Ai saggi la gloria” (Ed. Marco Del Bucchia 2011) sulla storia della biblioteca Fortegueriana e “Il ceppo fiorito”, sorta di visita guidata attraverso la storia dell’antico ospedale del Ceppo (Edizioni Atelier,2012).Per Edizioni Atelier ha partecipato alle pubblicazioni: "Il tacco spezzato" (2013), “Chi sei? Storie di speranze rubate” (2014). Per lo stesso editore nel 2014 è uscito “Interviste impossibili -  un viaggio nella storia”

 Sono entrambe autrici del primo volume del libro “Donne. Ricordi scolpiti nella pietra” (2015)