Del Carlo-Puccini

G. Puccini e busta della lettera da lui inviata ad Assunta Del Carlo il 16-02-1923

 

La famiglia Del Carlo era imparentata con Giacomo Puccini tramite la sorella del compositore, che nel 1872 aveva sposato Massimo Del Carlo, medico oculista e più tardi sindaco di Lucca. Giacomo Puccini scrive alla sorella, al cognato ed ai figli di questi, Assunta e Carlo.

La raccolta è stata donata alla Biblioteca Forteguerriana da Carlo Del Carlo, figlio di Otilia Puccini. La raccolta comprende un nucleo di 38 lettere scritte tra il 1900 e il 1923 da Giacomo Puccini a vari esponenti della famiglia Del Carlo, in particolare alla sorella Otilia (28 lettere); 3 lettere di diversi corrispondenti (tra cui una lettera di Giosuè Carducci); Fogli a stampa (una locandina del Metropolitan Opera House di New York con l'annuncio di rappresentazioni di opere di Giacomo Puccini, ritagli di giornali); due fotografie di Giacomo Puccini con autografo.

Per approfondire:
Inventario dattiloscritto a cura di Piera Iacomelli e Maria Solleciti, 1970
"Epistolario" di Giacomo Puccini, Milano, Mondadori, 1928
"Giacomo Puccini: l'uomo, l'artista" a cura di Arnaldo Bonaventura, Livorno, R. Giusti, 1925
"La vita di Giacomo Puccini" di Arnaldo Fraccaroli, Milano, G. Ricordi, 1925

 

Puccini e sua cartolina alla sorella OtiliaPuccini e sua lettera alla nipote AssuntaPuccini e sua cartolina postale alla sorella Otilia