Da guardare

 

Donna irrequieta, elegante e raffinata secondo la testimonianza di Ginevra Bompiani, scrittrice di forte temperamento, oggi immeritatamente trascurata, Maria Zdekauer Chiappelli esordì nel 1930 con la commedia in tre atti "Giri d'acqua" comparsa nella rivista teatrale “Comoedia”. L'opera che le procurò notorietà è la raccolta di novelle "L’oca minore", pubblicata da Bompiani nel 1940, con un’incisione del marito Francesco e la presentazione di Giani Stuparich che la definiva “una rivelazione”.

Il Fondo Maria Chiappelli conservato in Biblioteca Forteguerriana è particolarmente interessante per la notevole quantità di scritti inediti che comprende.

La mostra è visitabile in Sala Gatteschi fino al 31 marzo 2020

Riflessioni autobiografiche

Racconti e novelle

Commedie