D'Annunzio militare e politico

 

ritorna a La passione in tutto: D'Annunzio poeta, militare e politico nelle raccolte della Forteguerriana

 

Qui si espongono i molti pamphlet con cui D'Annunzio partecipò, con la "vistosità" che gli era propria, agli eventi politici e militari della sua epoca, dall'adesione all'intervento alla "beffa di Buccari", dalla guerra fiumana al controverso rapporto con Mussolini

 

 

Link all'immagine a tutto schermoLa canzone di Garibaldi, Milano, Fratelli Treves Editori, 1904

Link all'immagine a tutto schermoGabriele D’Annunzio alle reclute del ’99, Roma, Unione generale insegnanti italiani, 1919
Foglio che rivolgendosi alle "compagnie dell'ultimo bando, ultimogeniti della madre sanguinosa" li incoraggia dicendo "per voi oggi nel solco della battaglia è risorto l'alloro"

Link all'immagine a tutto schermoPer la più grande Italia: orazioni e messaggi, Milano, Fratelli Treves Editori, 1915

Link all'immagine a tutto schermoCantico per l’ottava della vittoria, Milano, Fratelli Treves Editori, 1918

Link all'immagine a tutto schermoLa beffa di Buccari, con aggiunti La canzone del Quarnaro, Il catalogo dei trenta di Buccari, il cartello manoscritto e due carte marine, Milano, presso i Fratelli Treves Editori, 1918

Link all'immagine a tutto schermoLa riscossa, Milano, Casa editrice d’arte Bestetti & Tumminelli, 1918
Alla guardia del Piave; A una adunata di ufficiali d'ogni arma; Agli Italiani della Repubbliche latine; Agli Italiani degli Stati Uniti; Alle reclute del '99; Il vincitore non può vincere; L'ombra delle ali e l'ombra della croce; Pasqua di promissione; Alle reclute del 1900; La corona del fante

Link all'immagine a tutto schermoL’Italia alla colonna e la vittoria col bavaglio: discorso di Gabriele D’Annunzio, vietato dal capo del governo il 24 maggio 1918, in Roma, 1919
D’Annunzio affronta in modo estremamente esplicito il tema della vittoria mutilata

Link all'immagine a tutto schermoCommemorazioni e rievocazioni: con un proemio di Vincenzo Morello, un saluto di Gabriele D’Annunzio e il congedo della Terza Armata, Roma, Libreria del littorio, 1924

Link all'immagine a tutto schermoItalia e vita, Roma, presso La Fionda, 1920
Tre discorsi pronunciati a Fiume

Link all'immagine a tutto schermoPer l’Italia degli italiani, in Milano, per Bottega di poesia, 1923

Link all'immagine a tutto schermoIl libro ascetico della giovane Italia, in Milano, per L’Olivetana, 1926
Gruppo di scritti usciti su rivista a partire dall'ultimo decennio dell'Ottocento che esaltano il suo ruolo di più puro interprete e custode dell'identità nazionale

Link all'immagine a tutto schermoIl messaggio di Gabriele D’Annunzio a Marcello Visconti di Modrone podestà di Milano nel XVI anniversario del volo su Vienna, IX agosto del MCMXXXIV-XII E.F., Milano. Bestetti, 1934

Link all'immagine a tutto schermoTeneo te Africa. VI,  Adua, Gardone,  Officine del Vittoriale degli italiani, 1936

Link all'immagine a tutto schermoLettere di D’Annunzio a Mussolini, Milano, A. Mondadori, 1941

Link all'immagine a tutto schermoIl sudore di sangue: dalla frode di Versaglia alla marcia di Ronchi, 24 aprile-11 settembre 1919, Roma, presso La Fionda, 1930

 

ritorna a La passione in tutto: D'Annunzio poeta, militare e politico nelle raccolte della Forteguerriana

 

Attività